Un nuovo progetto

Finalmente il mio nuovo progetto stà iniziando a prendere forma,  per la prima vdi questo progettoolta sono riuscito a mettere insieme un piccolo gruppo di menti creative per sviluppare insieme un’idea che avevo da un po’ di tempo. Condividere una visione non è mai semplice per un fotografo, condividere un idea, lasciarla conoscere a dei collaboratori, lasciare che loro la possano stravolgere….noooo non sia mai! meglio tenersela per se e non condividerla! Non c’è niente di più assurdo di queste paure che spesso i fotografi e più in generale “i creativi” hanno al momento decisivo di iniziare ua collaborazione, collaborare, condividere, è un processo creativo di per sè strabiliante, che arricchisce e che stimola. E anche in questo caso, il mio intendo, ha  fortemente contribuito a portare allo stato attuale quella che era solo un idea, è stato rivelatorio condividere il processo creativo con Luicia Blazini, amica e stilista, che ha completato la mia visione, collaborare con lei mi ha ricordato che se riesci a portare nella tua visione, all’interno del tuo mondo, della tua idea, la persona con la quale hai deciso di collaborare, difficilmente lei stravolgerà quello che è nella tua mente, ma piuttosto tenderà a completarla a rifinirla, a inserie tutti quei dettagli ai quali tu non avevi peensato, rendendola più preziosa, più ricca, più intrigante e completa.

Non voglio ancora darvi i dettagli del progetto, almeno fino a quando non saranno chiari almeno a noi, posso dirvi però che avrà a che fare con le persone, con l’intimità e lo status che alcune persone possono rappresentare, con il mondo e le sue migliaia di sfaccettature. E voglio esortare tutti i lettori a provare la fantastica emozione di condividere e collaborare con persone che stimate, con persone che possono arricchirvi e che potete arricchire, non trattenetevi imparate a darvi, a mettere a disposizone quello che conoscete, quello che sapete, quello che avete sperimentato e vederete che non rimarrete delusi, è un principo semplice date e vi sarà dato, non abbiate paura che vi “rubino l’idea” non abbiate paura del confronto, non pensate che non ci sia più niente da imparare, perchè se questo accadesse, se vi accadesse di pensare “io non ho niente da impare da questo quà” sarebbe l’inizio della fine. La fotografia non è scattare con una macchina fotografica, la fotografia è avere una visione, avere in mente quello che vogliamo scattare, la fotografia non è pedere tempo a pensare alla nuovissima super macchina fotografica che non sbaglia mai, la fotografia è uscire là fuori e prendersi i il tempo di essere nel posto giusto al momento giusto, la fotografia non è perdere le giornate a criticare tutte le foto su flikr, ma prendersi il tempo e il coraggio di sperimentare, di provare di conoscere talmente bene la tua macchina fotografica da non dover pensare a come si cambiano gli ISO nel momento del bisogno, la fotografia non è pensare “questa foto l’avrei potuta scttare io” ma piuttosto uscire la fuori e scattare la foto che ti fà scoprire chi sei, cosa vuoi fotografare e come vuoi fotografarlo, la fotografia non è saper scattare lo sport, il teatro, il matrimonio, le feste dei bambini, la formula 1, i vip a forte dei marmi, ma piuttosto scattare cosa ami, scattare quella cosa che non ti stancheresti mai di guardare, scattare quella cosa che ami così tanto, che conosci così bene da darti la possibilità di parlarne in modo unico, speciale, TUO.

spero tanto di avervi incuriosito almeno un po’ e sicuramente vi terrò aggiornati sugli sviluppi di questo progetto.

Paolo