Fashion Shooting in Location: qualche consiglio


Circa una settimana fà abbiamo realizzato uno Shooting per Wesp, un brand Toscano che realizza capi d’abbigliamento unici nel loro genere, con particolare attenzione alla qualità e ai materiali, la giornata dello shooting è stata davvero una giornata piacevole, per questo ho deciso di condividerlo con tutti voi. Credo che sia stato il risultato di quello che io predico spessissimo nei mie post, il lavoro di squadra!

Non finirò mai di dire quanto sia importante lavorare con la squadra di creativi giusta per voi, di uqnato sia importante comunicare, condividere, scambiarsi idee, per arrivare al risultato finale, e quando la squadra ha una buona sintonia, quando è sulla stessa lunghezza d’onda, il risultato è sempre notevole, e non parlo solo di qualità delle immagini ma dell’atmosfera che si crea sul set, dell’enorme risparmio di energie che si ottiene, e del divertimento! E giovedi scorso è stato uno di quei giorni in cui davvero la squadra ha dato i sui risultati.

 




Ok passiamo al lato tecnico, ecco alcuni consigli :

  •  Semplicità: vista la discreta quantità di outfit da scattare e il fatto che eravamo in location e non in studio, ho deciso di stare sul semplice, per rendere semplici i moltissimi cambi di set che abbiamo dovuto fare. Il setup era composto da un solo flash con un octabox medio/grande e un pannello riflettente, questo ci ha permetto di ottenere una luce morbida, che si adattava particolarmente alla nosta modella, semplicità di spostamento, e versatilità. Rimarrete sorpresi dalla quantità di combinazioni che si possono ottenere con un solo flash da studio e un pannello Lastolite….
  • Untethered: La location a nostra disposizione era  Villa Parisi, meraviglioso Hotel a picco sul mare di Castiglioncello, e abbiamo scattato utilizzandone molti angolini interessanti, sia dentro che fuori. Gli outfit da scattare erano 16 e la villa si sviluppa su più piani, questi due fattori insieme mi hanno portato ad optare per scare untethered, infatti sarebbe stata una complicazione spostarsi continuamente in giro per la location collegati al portatile per poter scattare tethered, rallentandoci parecchio e aggiungendo rischi di perdita dati inutili. Abbiamo deciso quindi di scaricare le schede regolarmente in modo che il cliente potesse vedere quello che scattavamo non in tempo reale, ma quasi. In casi come questo credo che l’efficenza sia davvero importante quindi può valere la pena rinunciare ad avere uno schermo sempre collegato alla reflex, in favore della dinamicità.
  • Nikon D800: Per questo shooting ho scattato con la mia fedelissima D800 rinunciando ad scattare con la Fuji XT1, perchè? Perchè era necessario, vista la tipologia di location, di poter ritagliare in post gli scatti fatti, quindi avere file di maggiore dimensioni in questo caso era una priorità. Ogni occasione è diversa da un’altra e richiede macchine fotografiche diverse, scegli la macchina giusta per l’occasione giusta.
  • Backstage: Fin dall’inizio dello sviluppo di questo progetto ho intuito che sarebbe stato un progetto interessante, per questo motivo ho deciso di girare anche un backstage. Non per tutti i lavori lo faccio, perchè ovviamente, ha un costo un videomaker a disposizione per utta la giornata, ma ci sono occasioni in cui vale davvero la pena, avere un backstage girato come si deve ti permete di dare visibilità di qualità al tuo lavoro, e c’è sempre bisogno di nuovo materiale da pubblicare sui social. Scegliete bene le occasioni sulle quali investire per realizzare materiale video ben fatto!
  • Modella: Ancora una volta voglio sottolineare l’importanza della modella in uno shooting professionale, se avete un cliente che vuole risparmiare, cercate di fargli capire dove risparmiare, e dove invece è importante spendere qualche Euro in più: La modella è fondamentale. Consigliate i vostri clienti che magari non hanno esperienza, consigliate loro di investire su una modella che sia professionale, questo vi permetterà di portare a casa il risultato che volete in meno tempo, e più efficacemnte.

Un super ringraziamento a WESP per la disponibilità, a Ornella Carelli per l’hair styling, a Alessandro Regoli per il video, e a Fabiana Battiato per il MakeUp.