Creativo si coglione No !

Se sei un creativo ti capita almeno una volta a mese… Oggi purtroppo è di moda dare a un po’ di visibilità sui social o sul sito il valore di un lavoro,  ma noi creativi abbiamo le stesse spese, le stesse bollette da pagare che hanno  tutte le persone questa avorano, e purtroppo con un po’ di visibilità in più non riusciamo a pagarle. Il lavoro gratuito fatto in cambio di “pubblicità”  è  assolutamente senza senso, se proprio dovessi fare un lavoro gratuitamente in cambio di qualcosa,  lo farei in cambio della fidelizzazione di un cliente per esempio, provi a spiegarmi meglio, lavorare gratuitamente anche in cambio di visibilità web su siti iperfrequentati di aziende blasonate, per esperienza difficilmente porta lavoro di ritorno, sono poche le eccezioni che mi hanno permesso di lavorare per qualcuno che non fosse già mio cliente in seguito a una “prestazione”  lavorativa gratuita, invece è stato più redditizio “regalare” un progetto a un reale potenziale cliente,  che ha apprezzato la qualità del lavoro,  e ha deciso di continuare ha utilizzare il mio servizio.

L’iniziativa #coglioneNo campagna di sensibilizzazione  a cura di Zero video è sicuramente qualcosa di cui secondo me c’è grande bisogno, per dare il giusto valore al lavoro che non facciamo, con il quale dobbiamo vivere e non cercare di dopravvivere. Questa serie di video creata da Luca di Giovanni, Alessandro  Grespan,  e Benjamin  Maier esprime, ovviamente in modo creativo, il concetto in questione, guardate il video,  fatevi due risate e riflettete.